Niall Ferguson: BTC è la migliore risorsa da avere durante questa crisi

23.12.2020 | 08:00

Niall Ferguson è autore e sviluppatore di una serie televisiva nota come „The Ascent of Money“. In una recente intervista, egli commenta perché il bitcoin è una risorsa così grande in questo momento e perché è probabilmente la risorsa migliore per avere una volta che la pandemia di coronavirus è finita.

Niall Ferguson: Il bitcoin è la risorsa migliore al mondo

Ferguson menziona:

Io vado con Bitcoin. Ha avuto un anno stellare, con un incremento del 165 per cento rispetto all’anno precedente. Ora è sopra i 19.000 dollari. Se all’inizio dell’anno avessi detto: „La pandemia sta arrivando“. Sarà molto dirompente. Avrebbe fatto bene a scegliere l’oro o il bitcoin“, perché l’oro è aumentato solo del 21%. Quindi, i ritorni di bitcoin sono stati di un ordine di grandezza superiore.

Ha inoltre affermato che la storia di solito tende a ripetersi. Commenta che cose come questa sono successe in passato, come la peste nera del 1300 in Europa. Quella pandemia ha fatto sì che molte persone abbiano iniziato a passare all’uso delle monete. Dice che da quando il coronavirus ha colpito i nostri mercati finanziari, sempre più attori istituzionali e figure finanziarie di alto livello hanno dichiarato di voler prendere sul serio il bitcoin. Crede che questo non cambierà molto presto.

Afferma inoltre che i tassi di adozione tendono a salire e a scendere a qualsiasi costo, quindi, anche se ci sono ancora molti dubbi, questo non dovrebbe dissuadere le persone dal farsi coinvolgere, considerando che è probabile che i dubbi esistano, indipendentemente dalle circostanze. Egli cita:

Si potrebbe sostenere, se si fosse scettici come il mio vecchio amico Nouriel Roubini, che questa è solo un’altra bolla, ma l’adozione di una nuova tecnologia finanziaria tende ad essere piuttosto volatile, e ogni volta che il bitcoin fa un rally e poi si piega, si piega ad un livello più alto rispetto alla volta precedente. Quindi, si potrebbe probabilmente correre un piccolo rischio, ma tenere il bitcoin per un anno o cinque anni e sentirsi piuttosto bene.

I ricchi lo vogliono davvero, ora

Dice che finché i ricchi e i potenti continueranno a vedere il bitcoin nella luce che hanno ora, e se gli attori istituzionali continueranno a investire in esso, è probabile che il prezzo del bitcoin raggiunga la luna e le stelle. Egli afferma:

In una nuova edizione del mio libro „The Ascent of Money“, due anni fa, ho osservato che se tutti i milionari del mondo decidessero collettivamente di detenere lo 0,2% del loro patrimonio in bitcoin, il prezzo del bitcoin sarebbe di 15.000 dollari, che ha raggiunto quest’anno. Se fosse l’uno per cento, il prezzo sarebbe di 75.000 dollari per bitcoin. Quindi, dato che la gente lo adotta come una nuova forma di attività che ha un posto rispettabile in un portafoglio diversificato, c’è ancora un bel po‘ di vantaggio.

Kommentare sind geschlossen