Barock2016

Bitcoin

LE ISTITUZIONI HANNO APPENA CHIUSO LA MAGGIOR PARTE DELLE LORO POSIZIONI SHORT BITCOIN: DATI

  • Bitcoin sta spingendo più in alto dopo aver toccato il fondo a 11.150 dollari la scorsa settimana. L’asset ora viene scambiato per 11.650 dollari al momento della stesura di questo articolo.
  • BTC sta negoziando al di sopra di un livello di supporto fondamentale quando arriviamo alla chiusura settimanale delle candele, il che è di buon auspicio per i tori.
  • Le istituzioni stanno rispondendo all’azione sui prezzi chiudendo i loro short che hanno aperto tramite il mercato dei futures Bitcoin del CME.
  • Questo avviene dopo che il CME ha riferito che le istituzioni sono state più corte su BTC di quanto lo siano mai state.

LE ISTITUZIONI CHIUDONO LE POSIZIONI SHORT BITCOIN EN-MASSE

La scorsa settimana, il tracciatore di dati criptati „Unfolded“ ha riferito che i trader istituzionali che utilizzano il CME hanno aperto il più grande numero di posizioni corte di sempre. Cumulativamente, i „trader istituzionali“ sulla piattaforma avevano 3.119 contratti BTC aperti sul lato corto.

La situazione sta cambiando, però.

Svelati ancora una volta i dati condivisi dal CME il 30 agosto. Mostra che secondo il CME’s Commitment of Traders Report, che viene pubblicato ogni settimana, le istituzioni hanno appena chiuso 2.000 contratti per un valore di 2.000 pantaloncini.

Ciò che è interessante è che questo è dovuto al fatto che i trader al dettaglio sulla piattaforma hanno chiuso una vasta porzione delle loro posizioni lunghe sul contratto futures Bitcoin Profit. L’ultima volta che gli istituti hanno chiuso questa gran parte dei loro short Bitcoin è stato durante il passaggio al rialzo dai minimi di marzo ai recenti alti, anche se non è chiaro se la stessa tendenza si vedrà di nuovo.

E‘ importante notare che questo è il più grande cambiamento nelle posizioni future Bitcoin CME di sempre, il che suggerisce che ci sono molti occhi su questo mercato.

MACRO TENDENZE CHE FAVORISCONO BTC

Non è chiaro il motivo di questo cambiamento, ma secondo gli analisti ci sono tendenze che favoriscono la Bitcoin. Mike McGlone, un analista senior di materie prime della Bloomberg Intelligence, ha recentemente scritto quanto segue sulle prospettive della Bitcoin:

„Bloccato tra 3-9x negli ultimi anni, il prezzo del #Bitcoin per oncia di #oro inclina il cripto verso la ripresa dell’apprezzamento, se la storia della volatilità ci dice qualcosa. Il cross rate del 19 agosto di 6x è lo stesso del 2017, eppure la volatilità di Bitcoins è scesa rispetto all’oro“.

In termini di fattori macro, Jerome Powell della Federal Reserve ha annunciato la scorsa settimana che la banca centrale potrebbe permettere una deriva dell’inflazione superiore al 2%.

Fidelity Investments e altre istituzioni nello spazio delle criptovalute stanno rispondendo in natura lanciando i prodotti Bitcoin per soddisfare questa domanda apparentemente forte per il patrimonio digitalmente scarso.